Le News di Ufficio Postale


Quale data è valida quando inviamo una disdetta di un contratto?

Quale data è valida quando inviamo una disdetta di un contratto?

Quando inviamo una lettera di disdetta, che sia un contratto di affitto, una pratica quotidiana o relativo alla disdetta di un abbonamento telefonico o di una pay TV, è la data di consegna della Raccomandata e non quella di spedizione che fa fede a livello legale, come ci spiega la Cassazione (Cass. sent. n. 8006 del 2.04.2009).

Entro e non oltre il termine di “tot” giorni/mesi dalla scadenza del contratto stesso, pena il rinnovo automatico”, spesso abbiamo sentito o letto questa frase e ci siamo sempre chiesti quale sia la data che ha ufficialità legale.

La Corte di Cassazione ci dice che per poter avere effetti legali, la lettera deve essere “portata a conoscenza” al destinatario e quindi come potete immaginare solo la consegna effettiva può ufficializzare questo.

Quindi in conclusione, una disdetta ad un abbonamento PAYTV può ritenersi efficace solo se in quella precisa data di scadenza giunge a conoscenza del destinatario.

Ogni diversa interpretazione urta contro la trasparenza e la correttezza dei rapporti giuridici, salvo che vi sia un patto contrario (essendo la materia relativa a diritti disponibili).

Vi ricordiamo quindi, quando dovete inviare una disdetta di essere prudenti e anticipare l’invio in modo da non correre il pericolo di trovarsi annullata la vostra raccomandata.

Quale data è valida quando inviamo una disdetta di un contratto?

Pagamenti Sicuri

Pagamenti Sicuri
Registrati e Risparmia

I nostri costi

Prodotto Standard Con Plafond
Telegramma 6,63 € 5,66 €
Raccomandata 6,89 € 5,87 €
Posta Prioritaria 3,94 € 3,36 €
Posta Ordinaria 1,82 € 1,55 €
Pubblicità in busta 1,82 € 1,55 €

Disponibile su Google Play

Dicono di noi