Green Pass obbligatorio per le Poste dal 1° Febbraio


Green Pass obbligatorio per le Poste dal 1° Febbraio
Francesca Columbu

Con il Dpcm firmato il 21 gennaio dal Presidente del Consiglio Mario Draghi è stato esteso l'obbligo del Green Pass a nuove attività al chiuso. Infatti il Governo ha stabilito che dal 1° Febbraio - e almeno fino al 31 marzo - sarà necessario mostrare il Green Pass base all'ingresso di uffici postali, banche, tabaccai, negozi di abbigliamento, e tutti gli uffici pubblici (es. Agenzia delle Entrate), solo per citarne alcuni.

Fanno eccezione gli alimentari, i supermercati, le farmacie e gli studi medici o veterinari, le caserme e gli uffici giudiziari (per attività come le denunce), nei quali non è richiesta la certificazione verde.

Per ottenere il Green Pass base è necessario essere vaccinati o essere guariti dal Covid da non più di 6 mesi, oppure aver fatto un tampone con esito negativo (nelle 48 precedenti se rapido e nelle 72 ore precedenti se molecolare).

In questo articolo vogliamo vedere nello specifico il caso degli Uffici postali.

Green Pass per Uffici postali: come funziona

Per quanto riguarda gli uffici postali è stata resa obbligatoria la presentazione del green pass base per l'accesso agli sportelli, a prescindere dal servizio di cui si vuole usufruire: pagare un bollettino, effettuare spedizioni, ritirare le pensioni e così via.

A seconda della tipologia di ufficio in cui si entra, i cittadini dovranno seguire delle regole prestabilite. In particolare:

  • se l'ufficio postale è dotato di gestore delle attese, l'utente è tenuto a mostrare il green pass all’ingresso. Riconosciuto il qr code, il gestore attese permette di scegliere l’operazione e prendere il ticket per mettersi in fila allo sportello;
  • se l'ufficio postale non è dotato di gestore delle attese, l'utente deve mostrare il green pass direttamente allo sportello e sarà l’operatore a verificarne la validità attraverso il lettore scanner.

Inoltre, per i prossimi giorni è prevista un'altra novità: i cittadini che prenoteranno l’appuntamento attraverso l'app di Poste Italiane, potranno portarsi avanti con il controllo della certificazione verde già all'interno della stessa app, mentre per chi prenoterà sul sito Poste.it la verifica del green pass avverrà nell'ufficio postale.

Spedizioni postali: come fare richiesta Online

A questo punto ti starai probabilmente chiedendo se esiste un modo per effettuare alcune operazioni postali senza doverti necessariamente recare presso gli sportelli, ed investire quindi tempo in attese e prenotazioni. La risposta è sì, il modo c'è: puoi infatti affidarti ai servizi online, che ti consentono di fare tutto comodamente da casa e con tempistiche decisamente più veloci.

Sul sito ufficiopostale.com puoi inviare Raccomandate, Telegrammi e Posta prioritaria o ordinaria direttamente da pc, tablet o smartphone: componi il messaggio (con possibilità di allegare uno o più file PDF) e richiedi la spedizione in qualsiasi momento del giorno. Trattandosi di servizi online, difatti, questi sono disponibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

In più, puoi scaricare l'APP Poste Online e inviare la tua posta in modo ancora più rapido, utilizzando lo smartphone. Il tutto in pochi minuti, con possibilità di richiedere la ricevuta di consegna e, per la Raccomandata e la Posta prioritaria, di tracciare la spedizione in tempo reale.

 

Vuoi inviare la tua Posta da casa,

senza file e in pochi minuti?

Affidati ad Ufficio postale!

INVIA LA TUA POSTA ONLINE

Green Pass obbligatorio per le Poste dal 1° Febbraio

Pagamenti Sicuri

Pagamenti Sicuri
Registrati e Risparmia

I nostri costi

Prodotto Standard Con Plafond
Telegramma 7,80 € 4,64 €
Raccomandata 7,85 € 4,82 €
Posta Prioritaria 4,42 € 2,76 €
Posta Ordinaria 1,92 € 1,27 €
Pubblicità in busta 1,92 € 1,27 €

I prezzi si intendono al netto di iva ove dovuta

Disponibile su Google Play Disponibile su App Store

Dicono di noi