Disdetta A2A: Modulo, Costi e Indirizzo Raccomandata


Disdetta A2A: Modulo, Costi e Indirizzo Raccomandata
Alessandro Mollicone

A2A è un’azienda italiana impegnata nei settori ambiente, energia e tecnologia per le case intelligenti. A2A Energia è il gruppo commerciale che si occupa della fornitura e distribuzione dell’energia elettrica e del gas a clienti industriali, PMI, condomini e clienti domestici.

In questa breve guida vedremo come disdire il contratto di fornitura energia e gas con A2A, come fare la voltura, quali sono i costi e a quale indirizzo inviare la raccomandata A/R.

Disdetta entro 14 giorni dalla stipula del contratto

Secondo il Codice del Consumo, hai diritto a disdire il contratto con A2A entro 14 giorni dalla stipula. Il Decreto Legislativo del 6 settembre 2005 n. 206 prevede infatti il diritto al ripensamento nel caso in cui il contratto sia stato stipulato fuori dai locali commerciali, quindi via web o per telefono.

Trascorsi i 14 giorni, non potrai più avvalerti del diritto al ripensamento.

Per avvalerti del diritto al ripensamento, puoi inviare una raccomandata A/R.

Disdetta del contratto con disattivazione della fornitura

Disdire il contratto con A2A, senza passare a un altro fornitore del mercato libero energia, implica la cessazione definitiva della fornitura e la chiusura del contatore. Per disdire, e quindi interrompere la fornitura, devi inviare il modulo di cessazione del contratto, allegando un documento di identità valido, via raccomandata con ricevuta di ritorno.

Una volta disdetto il contratto, il distributore A2A provvede a inviare un tecnico per sigillare il contatore (o chiuderlo da remoto).

Il modulo va inviato con almeno 15 giorni di preavviso.

Voltura del contratto A2A

Con voltura si intende il cambio di intestazione del contratto di energia elettrica e gas. Se per esempio devi cambiare casa, puoi subentrare al precedente intestatario richiedendo la voltura, appunto, al fornitore, nel nostro caso A2A. La richiesta di voltura può essere inviata via raccomandata A/R.

Chiusura del contratto o cambio di intestazione per decesso dell’intestatario

In caso di decesso dell’intestatario del contratto A2A, un erede può richiedere o la cessazione del contratto di fornitura oppure la voltura. Oltre alla richiesta, in questo caso, vanno inviati il certificato di morte del de cuius e una dichiarazione, con documento di identità, in cui si attesta di essere uno degli eredi del defunto.

Passaggio ad altro fornitore di luce e gas

Se vuoi interrompere, alla scadenza o in anticipo, il contratto con A2A e passare a un altro operatore del mercato luce e gas, non devi inviare alcuna disdetta, ma contattare il nuovo fornitore, comunicargli i codici POD (luce) e/o PDR (gas) e tutti i tuoi dati: sarà l’azienda subentrante a occuparsi dell’intera pratica.


Vuoi disdire senza file, in pochi secondi
e direttamente da casa o dall'ufficio?

Adesso puoi con Ufficio postale!

INVIA LA TUA RACCOMANDATA DI DISDETTA


Disdetta A2A: Modulo, Costi e Indirizzo Raccomandata

Pagamenti Sicuri

Pagamenti Sicuri
Registrati e Risparmia

I nostri costi

Prodotto Standard Con Plafond
Telegramma 8,89 € 4,64 €
Raccomandata 7,85 € 4,82 €
Posta Prioritaria 4,42 € 2,76 €
Posta Ordinaria 1,92 € 1,27 €
Pubblicità in busta 1,92 € 1,27 €

I prezzi si intendono al netto di iva ove dovuta

Disponibile su Google Play Disponibile su App Store

Dicono di noi